Arnocanali, un’azienda a misura d’installatore

Verso la fine degli anni ’70, i canali in pvc, ideali per elettrificare gli ambienti senza ricorrere agli impianti sottotraccia, erano una tipologia di prodotto praticamente sconosciuta in Italia. Nel 1979 Fernando Tassi, per primo, intuisce le potenzialità di questo prodotto e sottoscrive un accordo di distribuzione esclusiva per il territorio nazionale con il colosso tedesco Kleinhuis società in quel periodo leader europeo nella produzione di questa soluzione. E da questo momento inizia la felice storia di Arnocanali.
La competenza di Tassi, allora quarantenne, si era già consolidata in Italia nel settore elettrico con varie esperienze nella vendita, inizialmente in Toscana e successivamente in tutto il territorio nazionale, ed era culminata con l’incarico di Direttore Generale della Prodotti Arno, società di Altopascio nota in Italia per la produzione di scatole in bachelite e morsettiere di distribuzione. Pertanto aveva contemporaneamente sviluppato un’approfondita conoscenza della distribuzione di materiale elettrico in Italia, pur mantenendo un forte interesse
per gli aspetti tecnici del prodotto, soprattutto grazie ad un fitto e continuo scambio di opinioni con
gli installatori. In poco tempo Arnocanali vede crescere la propria presenza sul mercato: il nuovo sistema di canale in pvc piace agli impiantisti italiani e tutti i principali grossisti del periodo inseriscono il prodotto nei propri magazzini.
Nonostante la nascita di concorrenti locali, Arnocanali acquisisce una posizione di primo piano sul mercato: la clientela apprezza il canale e gli accessori Arnocanali sia per la grande qualità del pvc utilizzato, sia per l’accortezza con cui vengono predisposti gli accessori, studiati da sempre per rendere il più semplice possibile il lavoro
dell’utilizzatore finale. L’abilità e la lungimiranza di Tassi vengono messe ancora alla prova
nel 1992; dopo un periodo di turbolenze finanziarie, il governo italiano opera una pesante svalutazione della nostra moneta e in pochi giorni il tasso di cambio tra lira e marco passa da 800 lire a 1.300 lire: di conseguenza il prezzo del
canale Arnocanali schizza alle stelle, diventando estremamente più caro rispetto ai prodotti presenti
sul mercato. È da queste premesse che Arnocanali attua un’ampia ristrutturazione interna: dapprima converte la distribuzione del prodotto tedesco in una produzione italiana del canale (1993-1995) e in seguito avvia la produzione dei morsetti trasparenti e di tutta la gamma di morsettiere di distribuzione, sfruttando le competenze
tecniche accumulate da Tassi nelle precedenti esperienze lavorative. Negli anni 2000 l’opera di rilancio di Arnocanali è completata dai figli Stefano e Alberto che proseguono la conversione aziendale iniziata dal padre, con l’inserimento dell’accessoristica per il condizionamento e degli altri prodotti che caratterizzano il catalogo attuale.
Non solo prodotto: il valore dei servizi Oltre alla continua innovazione tecnica, Arnocanali ha sviluppato, contemporaneamente, attività commerciali e di formazione finalizzate alla diffusione del marchio su tutto il territorio nazionale. In particolare, uno dei punti di forza del progetto formativo Arnocanali sono stati gli incontri tecnici presso la sala multimediale appositamente allestita da circa 3 anni presso la sede centrale dell’azienda
toscana. In questo spazio vengono effettuati incontri di formazione tecnica con impiantisti e studi di progettazione, nel corso dei quali sono presentate le novità della produzione Arnocanali. Alcuni incontri, con specialisti del settore, vengono programmati in via preventiva, nel momento in cui è pianificata la progettazione di un nuovo articolo; in questo caso il prodotto, presentato in forma di prototipo, aiuta a raccogliere pareri e suggerimenti che spesso sono riportati nella finitura finale della soluzione messa in commercio. In questo modo Arnocanali raggiunge la certezza di mettere sul mercato referenze di sicuro gradimento dell’installatore. Lo strumento di fidelizzazione più usato da Arnocanali è invece la visita alla azienda: gli ospiti, infatti, rimangono sempre piacevolmente stupiti nel vedere le fasi della catena produttiva dietro al prodotto e la circostanza contribuisce a saldare un profondo legame con chi in un certo senso, facilita il loro quotidiano lavorativo. Arnocanali ritiene importantissime queste iniziative in quanto consolidano i rapporti personali con gli operatori del settore, nel quale la conoscenza e il confronto personale sono ancora di gran lunga gli elementi più importanti per la diffusione del brand. La collocazione di Arnocanali, nella campagna attorno a Firenze, nel pieno del territorio della Toscana più conosciuta, compie il resto della magia. Queste attività, unite naturalmente all’investimento su personale di vendita, giovane e motivato, assieme alla continua modernizzazione dei sistemi produttivi ed informativi permette ad Arnocanali di essere annoverata tra le migliori aziende del mercato elettrico nazionale, con l’indiscutibile merito di essere tra nel ristretto numero di società che fanno del Made in Italy uno dei loro fiori all’occhiello, in un panorama sempre più assediato da operatori internazionali.

Dalla tecnologia al prodotto

Nella scelta degli articoli che compongono le linee di prodotto cardine di Arnocanali, la filosofia che da sempre contraddistingue l’azienda è sempre stata chiara: completezza di gamma, soluzioni tecniche sui prodotti che a parità di prezzo rendano più semplice il lavoro dell’installatore, disponibilità massima a risolvere le problematiche
tecniche che possono sorgere in fase di lavoro. Quando in Arnocanali si progetta un nuovo prodotto, si cerca sempre di migliorare quello che si trova: la ricerca della soluzione a cui nessuno aveva pensato quasi sempre dà ai prodotti dell’azienda toscana quel qualcosa in più che li fa preferire ai prodotti della concorrenza, in quanto innanzitutto si mettono al centro della ricerca le esigenze dell’installatore. Ad oggi, la politica aziendale di arricchimento costante dell’offerta proposta agli installatori è culminata nel Catalogo 2017 che include molteplici linee di prodotto.
Sistemi di canalizzazione in Pvc e alluminio
Con una proposta completa di tutti i sistemi di canale, partendo da quelli per gli impianti più piccoli (minicanale), passando per gli impianti in cui occorre veicolare un maggiore numeri di cavi (canale a parete), fino alle produzioni più particolareggiate in cui viene prestata massima attenzione anche agli aspetti estetici (canali a battiscopa e cornice, canali e accessori soprapavimento, sistemi di canali e colonne in alluminio, torrette filo-pavimento).
Canali industriali
Con una particolare attenzione alla griglia porta-cavi Rejiband che permette di realizzare impianti industriali in tantissime applicazioni, grazie ad una gamma di prodotti che spazia dall’acciaio zincato sendzimir, per passare alla linea C8 (superiore ad uno zincato a caldo) fino alle linee di acciaio Inox.
Canali e accessori per gli impianti di condizionamento
Una divisione questa dedicata agli impiantisti della climatizzazione, in cui si presenta una gamma idonea a soddisfare le esigenze degli specialisti elettrici e termo-idraulici.
Morsetteria civile ed industriale
Sicuramente l’offerta più completa sul mercato, che parte dai morsetti trasparenti per utilizzi civili (sia a serraggio diretto che a serraggio indiretto) fino alle morsettiere per la ripartizione dei cavi nei quadri elettrici, con prodotti che partono dagli amperaggi più piccoli fino ad arrivare a valori di 400 ampere.
Sonde tirafilo ed accessori
L’ultimo gioiello della produzione Arnocanali, una proposta completa di sonde per tutti gli utilizzi (civile, industriale, pubblica) con una dettagliata spiegazione sul prodotto da scegliere per gli utilizzi più opportuni ed un’attività di co-marketing con il distributore (espositori, promo lancio specifiche) finalizzato a creare la massima conoscenza su questo preziosissimo utensile per l’installatore.
Pozzetti elettrici e per irrigazione
Una forte diversificazione del catalogo che cura in particolare gli impianti elettrici all’interno di giardini e spazi aperti, con soluzioni mirate a semplificare il lavoro dell’utilizzatore finale.

Percorsi cavo esterni per interni di design

WING DESIGN DI ARNOCANALI È UN SISTEMA DI CANALI PROGETTATO PER INSTALLARE E
PROTEGGERE PERCORSI CAVO ESTERNI PER IMPIANTI ELETTRICI, DI SEGNALE E DATI IN
AMBIENTI INTERNI DOVE È RICHIESTA ARMONIA CON LE FINITURE EDILI E GLI ARREDI PRESENTI.

Nella posa di impianti elettrici,di segnale o dati, in interni destinati ad uso ufficio, i canali in materiale
plastico non sono certamente una novità. L’utilizzo di sistemi di canalizzazione è, ad oggi, uno standard perfettamente recepito da tutti gli installatori quando è richiesta convenienza economica, rapidità di posa e facilità nelle modifiche a posteriori. Esistono numerose varianti nei sistemi di canalizzazione in materiale plastico, orientate a risolvere le diverse esigenze di posa ma, nella grande maggioranza dei casi, queste non sono in grado di offrire quella “invisibilità” che il cliente finale sempre con maggiore frequenza chiede anche quando l’impianto non è realizzato con la tradizionale posa sotto traccia.

UNA SOLUZIONE INNOVATIVA
L’esigenza di un sistema capace di garantire le richieste del cliente più esigente si è concretizzato, nella produzione ARNOCANALI, nei canali a cornice e battiscopa della linea WING DESIGN. I canali della linea sono proposti con forma di cornice e battiscopa ed offrono al loro interno spazio utile al passaggio degli impianti. Per andare incontro alle possibili esigenze di coordinamento con i materiali tradizionalmente in uso in interni, WING DESIGN è proposta in diverse finiture che simulano metallo comuni tipi di legno. Bianco, Antracite, Alluminio, Quercia, Ciliegio, Wengé e Frassino, permettono un perfetto abbinamento con ogni tipo di arredamento, finitura per pavimento o serramento.
CARATTERISTICHE TECNICHE

WING DESIGN è proposta, sia per la versione a cornice che per quella a battiscopa, in due misure, 70x20mm e 100x25mm (Altezza x Spessore), entrambe dotate di una gamma di accessori coordinati che rendono la posa dell’impianto semplice in ogni circostanza. Il canale a battiscopa, grazie ad un particolare accorgimento costruttivo, permette l’installazione nel pieno rispetto di quei regolamenti tecnici della norma impianti che ai fini della sicurezza obbligano a posare i conduttori a quota superiore a 10 mm rispetto al piano di calpestio. Nella misura di altezza 100 la base del canale a battiscopa è disponibile anche in una particolare versione per installazione direttamente su battiscopa preesistente, in legno o muratura, senza necessità di opere di demolizione.

LA TORRETTA “MINIMALISTA” CHE SCOMPARE… E NO
Tra gli accessori presenti nella gamma della serie WING si distinguono, per la cura nel design, le nuove torrette autoportanti MIRROR che permettono la posa di moduli della serie civile tipo Bticino Living- Light, senza l’uso di telai porta apparecchi e placche di finitura. L’assenza di telai e placche assicura minime dimensioni ed impatto
visivo. Ad alleggerire ulteriormente la presenza della torretta porta apparecchi, per chi cerca dettagli in tutto, contribuisce il particolare accorgimento adottato per i lati. Piccoli specchi sagomati, in materiale plastico, grazie alla
riflessione creano l’illusione di vuoto ed assenza di dimensioni. La torretta MIRROR, per contro può diventare
centro di attenzione, abbinando tra loro, ad esempio, canali e torrette di diversa finitura. Il risultato è quello di trasformare la necessità della presenza dell’impianto in un elemento di stile per il progetto di arredo interno,
in perfetto stile minimalista.

LE TORRETTE TWIST – PROPOSTE DA ARNOCANALI – SI DISTINGUONO PER LA FACILITÀ D’INSTALLAZIONE, GRAZIE AL COPERCHIO STANDARD GIÀ PRONTO ALL’UTILIZZO E ALLA CAPACITÀ DI INTEGRARSI PERFETTAMENTE IN QUALSIASI AMBIENTE.

Molto diffuse in uffici e locali affini, dove occorre distribuire la corrente in modo sicuro e discreto,
le torrette non sono tutte uguali. Quelle della linea Twist di Arnocanali si distinguono per la facilità d’installazione, grazie al coperchio standard già pronto all’utilizzo, ma anche per la capacità di integrarsi perfettamente in qualsiasi contesto d’arredamento. È sufficiente ruotare il coperchio e, le versioni dal colore grigio e nero, permettono infatti
di applicare lo stesso rivestimento del pavimento direttamente sul coperchio in plastica: sul lato col bassofondo è infatti possibile inserire una mattonella del pavimento, una lastra di parquet o la moquette. Degli inserti da posizionare lateralmente facilitano l’applicazione di uno di questi rivestimenti e consentono un taglio dritto. In alternativa, è disponibile il modello con finitura in acciaio INOX.

CAVI PROTETTI, UTENZE SICURE
La scatola si fissa al pavimento flottante in presenza di mattonelle dallo spessore compreso tra 20 e 60
mm, oppure su pavimento gettato utilizzando la cassaforma in acciaio. La predisposizione per l’uscita dei cavi è in plastica rigida e non in gomma: questo assicura la massima protezione dei cavi, qualora fossero calpestati o attraversati con carrelli. Per facilitare la chiusura del coperchio dopo aver collegato le utenze alla torretta, è possibile montare un ponticello che tiene fermi i cavi raggruppandoli ordinatamente. Il sistema di chiusura, costituito da una vite imperdibile e una boccola in ottone assicurata alla base, evita modifiche o manomissioni indesiderate.

DA 8 A 24 MODULI: TUTTE LE COMBINAZIONI
La gamma è composta da 2 misure di scatole che si distinguono per il numero di moduli installabili al loro interno.
Nella torretta più piccola (SFP08) possono essercene 8 oppure 12: la prima ipotesi si verifica installando 2 supporti universali per 4 moduli (eventualmente con riduttore a 3);nla seconda si verifica installando 2 supporti autoportanti per serie civili 44 tipo AVE, Light e Living tipo Bticino e Plana tipo Vimar. In quella più grande (SFP16) si alloggiano 16 moduli con 4 supporti universali da 4 moduli standard italiano (sempre con riduttore a 3 moduli), oppure 24 attraverso 4 supporti autoportanti delle succitate serie civili. Disponibile anche un telaio per apparecchi modulari completo di guida DIN e telai autoportanti a 3 moduli 45 mm per apparecchi standard francese.

 

Seguici su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *